3,2,1 … 2017!

Ed eccomi qua!
Inizio questo nuovo anno con l’apertura di un blog.. che poi non so nemmeno cosa sia un blog ma io scrivo.. che poi non sono mai stata brava in Italiano ma io scrivo! Di sicuro un articolo non si comincia con un “ed eccomi qua” ma questa sono io! non è un blog non è un articolo è un diario, è uno spazio dove ho deciso di “disciplinare” l’affollamento dei miei pensieri, progetti, routine quotidiane, sogni e desideri.

Ho festeggiato l’arrivo del nuovo anno con tre amiche.. noi quattro.. quelle disperate de “il giorno dopo mi sveglio alle 6 e vado a lavorare”

Una cena a casa con la premessa del “ognuno porta qualcosa” e del “sappiate che alle 24 e un minuto vi butto fuori perché io devo dormire”

Beh in realtà a mezzanotte e un minuto eravamo a brindare, con previa opportuna esplosione del tappo come si deve, champagne per l’occasione, con un retrogusto di deterioramento in atto.
Io l’avevo detto che stava nella mia dispensa da anni, ma la mia amica, quella esperta, quella che guarda i tuoi utensili da cucina come oggetti provenienti da altra galassia.. Lei..
Lei ha detto che andava bene perché lo champagne è sempre buono  e ci siamo fidate!

Beh quale modo migliore di iniziare un nuovo anno con un ottimo champagne  deteriorato?

Intanto i fuochi fuori e già le prime ambulanze in giro.. e tutte noi concentrate su smartphone ad inviare messaggi, video, telefonate e vocali in ogni parte del mondo.
È la realtà di oggi.. dolce e amara.. ti mette in comunicazione con l’altra parte dell’oceano e ti estranea dal mondo circostante.

Le emozioni si sprecano e anche qualche lacrimuccia scende perché è sempre occasione di dire alle persone care quanto gli vogliamo bene..
Anche se in realtà a mio babbo e a mia sorella.. la mia famiglia..  il mio cuore.. non lo dico mai! Peccato!

Un amico manda un video.

..Vola.. Lorella Cuccarini..

Mi ha detto ascolta le parole!

e ancora una lacrimuccia scende..

Perché lui lo sa, lui mi conosce e sa che mi trovo in un periodo difficile.. dove sto mettendo in discussione tutto e dove il quotidiano.. il mio lavoro sta schiacciando tutte le mie energie e positività.


Mordila la tua fantasia
Non dormire aspettando domani
Crescerà forte più di te
Questa voglia di vita fra le tue mani
E vola
Con quanto fiato in gola
Il buio ti innamora
Qualcuno ti consola
La notte vola
All’ombra di un respiro
Io ti sarò vicino
Ti prego resta sempre bambino

E intanto il rito del brucia un pensiero negativo  che non vuoi portare nel nuovo anno l’avevamo già fatto! Pochi minuti prima della mezzanotte. Situazione tragicomica! Fogliettini di carta con pensieri scritti ciascuno in gran segreto che rischiavamo di portare nel 2017 perché di bruciare proprio non ne volevano sapere! Di bruciato sicuro ci sono state le mani della mia amica che pur di assicurarsi l’incenerimento dei foglietti ha affondato più volte le sue dita nella cera bollente della candela… un successo!

Rito andato a buon fine! Pensieri negativi eliminati e portati nel nuovo anno solo pensieri e propositi positivi!

E poi è l’una ti saluti, ti stringi forte e sai che tra poche ore suonerà la sveglia..
sono le 6!
Mi alzo, un caffè e in dieci minuti sono a lavoro..
indosso la divisa e oggi sono Elisa, l’infermiera dei bambini.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...